ColorVu: intelligenza artificiale e visione notturna a colori

    colorvu testa

     

    Il grande successo della nuove telecamere ColorVu di Hikvision conferma la transizione del mercato della videosorveglianza verso un nuovo paradigma tecnologico, dove l'intelligenza artificiale a supporto della videoanalisi gioca un ruolo fondamentale: non più quindi semplici telecamere "passive" ma apparati tecnologici "attivi" in grado di elaborare dati e comunicare eventi facilitando il controllo e ottimizzando le risorse di gestione.

    con colorvu vinci sul buio

    MOTIVI PER SCEGLIERE COLORVU
     
    Le telecamere convenzionali con illuminazione a infrarossi rendono spesso difficile l’identificazione dei dettagli in condizioni di illuminazione proibitive: persone, veicoli o altri oggetti risultano infatti sfocati o confusi con lo sfondo. Ciò significa che senza una visione a colori si rischia di perdere dettagli chiave che farebbero la differenza per ricostruire gli eventi. Per ottenere informazioni sempre utili ed immediatamente fruibili quindi il colore può infatti essere essenziale. Le nuove ColorVu catturano dettagli vividi a colori in altissima definizione anche in condizioni critiche di illuminazione, grazie alle tecnologie incorporate nell’obiettivo e nel sensore. La nuova telecamera ColorVu incarna il più alto grado di evoluzione nella tecnologia di ripresa delle immagini: definizione fino a 8MP (ovvero 4K), obiettivo con apertura F1.0 e sensore avanzato 0.0005 Lux assicurano colori luminosi e vividi anche di notte.

    Indipendentemente dal giorno o dalla notte, le telecamere ColorVu catturano dettagli vividi a colori.

     

    confronto colorvu


    affina la tecnologia acusense
    Risultato?
    Risparmio di tempo, ottimizzazione dei costi e accuratezza nella selezione degli eventi di allarme. Rispetto alla tradizionale analisi video, l’algoritmo Deep Learning discrimina gli oggetti in movimento all’interno della scena, li analizza e li classifica distinguendo persone e veicoli rispetto ad animali, pioggia, foglie o altro. E' possibile infine programmare l'accensione del led bianco integrato nelle ColorVu quando la telecamera rileva la presenza di una persona o un veicolo nella scena: questo servirà come luce di cortesia o come forma di deterrenza attiva nei confronti dei soggetti che commettono l'intrusione in una determinata area.
     
    Quindi cosa rende uniche le ColorVu?
    • Obiettivo luminoso con apertura f1.0 che permette alla telecamera di raccogliere una quantità di luce tale da poter catturare una immagine a colori anche al buio.
    •  Sensore migliorato con sensibilità 0.0005 Lux, rivestimento BBAR ed vetro ED: le immagini sono prive di effetti controluce e bagliore luminoso.
    • Videoanalisi su base dell'algoritmo DeepLearning di Acusense: i prodotti ColorVu sono in grado di rilevare la presenza di macchine e veicoli(human & vehicle target detection) discriminandoli da altri oggetti in movimento presenti in scena, così da la ridurre i falsi allarmi e ricevere notifiche di allarme in tempo reale solo quando necessario.
    • Led bianco integrato su tutte le telecamere di questa linea. con molteplici funzioni, tutte regolabili in fase di installazione: luce di cortesia, all'attivazione smart in condizioni di totale assenza di luce.
     
     
     
    gallery
     
     

     
    Soluzioni green pass: controllo accessi con verifica QR code

    ingresso varco green pass

    Abbiamo il piacere di presentare le nostre soluzioni "green pass" per il controllo degli accessi tramite verifica della certificazione verde Covid-19 che consentirà, a partire dal 15 di Ottobre 2021, di accedere ai luoghi di lavoro in cui sono svolte attività private, come da pubblicazione su Gazzetta ufficiale del decreto-legge 21 settembre 2021 n.127 recante “Misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione dell’ambito applicativo della certificazione verde COVID-19 e il rafforzamento del sistema di screening”.

    L’obbligo si applica quindi anche a tutti i soggetti che svolgono, a qualsiasi titolo, la propria attività lavorativa, di formazione, o di volontariato, anche sulla base di contratti esterni.

    La tecnologia ci permette di ottimizzare i costi e avere un controllo costante, sicuro ed affidabile!

    termoscanner caratteristiche

    Con l’occasione quindi presentiamo il lettore di Green Pass integrabile ai nostri termoscanner: questa integrazione permetterà di completare e sfruttare al meglio le potenzialità del prodotto offrendo una soluzione a 360° per contrastare la diffusione del Covid-19:

    rilevazione temperatura superfici cutanee (scarto medio pari a 0.1°C.) e controllo mascherina

    ✓ lettura QR code e verifica green pass con collegamento ai server ministeriali

    ✓ controllo accessi tramite riconoscimento facciale e lettura badge

    ✓ gestione aperture varchi come tornelli, porte automatiche ecc...

    tipologie di installazione termoscanner
    I modelli che proponiamo dunque soddisfano ogni richiesta:

    • si collegano al DB del ministero per l'aggiornamento delle certificazioni (pertanto è necessario prevedere una connessione alla rete ia LAN del terminale) e non è poi volutamente prevista la visualizzazione di dati personali, solo una segnalazione di "green pass valido" oppure "non valido".
    • la precisione nella rilevazione della temperatura di questi apparati mostra uno scarto medio sulle misure nominali pari a 0.1°C ed è certificata stata da test eseguiti in laboratori indipendenti italiani accreditati dall'Istituto Superiore di Sanità in materia di dispositivi elettromedicali per la misurazione delle temperature corporee.
    • l'intelligenza artificiale a bordo degli apparati consente un riconoscimento del volto fino a 3 metri di distanza per un tempo di lettura di soli 0,2 secondi! Il soggetto rilevato non dovrà quindi posizionare il viso in modo corretto e centrale nè soffermarsi a pochi centimetri dal terminale, ma dovrà semplicemente nell'inquadratura, anche a distanza. Questo consentirà uno scorrimento fluido ed eviterà il rischio di creare code nei punti di accesso.

     

    ATTENZIONE: IN CASO DI TERMOSCANNER HIKVISION GIA' INSTALLATO BASTERA' INTEGRARE IL MODULO QR CODE

    il modulo andrà semplicemente collegato via usb e verrà alimentato dal terminale stesso

    modulo qr code per termoscanner

    Vuoi saperne di più? Scarica le schede tecniche dei prodotti!

    [https://www.avsdistribuzione.com/_download/2021_09_28_soluzioni%20green%20pass_avs.zip ]

    gallery termoscanner


    Promo FOCUS Settembre 2021

    Siamo lieti di condividere la consueta iniziativa promozionale FOCUS PRO in collaborazione con Hikvision Italy, la quale avrà validità dal 1 Settembre al 31 Dicembre. Questa Promo, a cadenza stagionale, nasce con l'obiettivo di riassumere le principali novità tecnologiche presenti a catalogo, spaziando dalle telecamere termiche alla videocitofonia. Moltissime quindi le novità e la completezza di catalogo che confermano Hikvision come uno dei leader di mercato della sicurezza.
    Cosa troverai nel flyer FOCUS ?
     
     
     
    1
    Telecamere ColorVu Varifocal Motorizzate con risoluzione da 4MP nel formato Bullet e Dome: la visione notturna a colori e l'intelligenza artificiale fanno delle ColorVu il compromesso ideale per realizzare sistemi di videosorveglianza smart a deterrenza attiva.
     
     
     
    2
     
    Nuove Telecamere Termiche Bi-Spectrum Heat PRO nei formati Bullet e Turret, con ottiche termiche da 2mm, 6mm, 10mm e risoluzione termica 160 x 120. Le telecamere Bi-Spectrum presentano due lenti a bordo camera: una lente termica ad ossido di vanadio raffreddato ed una lente ottica da 4MP. Grazie alla sovrapposizione di queste due tecnologie è possibile incrociare il dato video e il dato termico per un margine d'errore minimo nell'elaborazione dell'immagine per fini di protezione perimetrale e rilevazione fiamma, rendendo le termocamere l'ultima frontiera tecnologica nel mercato della sicurezza.
     
     
     
    3
     
    Tecnologia Acusense Easy IP 4.0 : telecamere ed NVR ottica fissa e motorizzata con videoanalisi ad intelligenza artificiale integrata per il riconoscimento di umani e veicoli.
     
     
     
    4
     
    Telecamere analogiche 4K: massima risoluzione e latenza 0 anche su cavo coassiale.
     
     
     
    5
     
    Kit antintrusion Axiom HUB 4G: Axiom è il sistema compatto totalmente via radio con modulo 4G e LAN integrati, possibile videoverifica integrata con telecamere Hikvision, il tutto garantendo una facilità di fruizione per l'utente finale e di programmazione e gestione per l'installatore, tutto via App.
     
     
     
    6
     

    Termoscanner certificato per la misurazione della temperatura corporea e controllo mascherina con funzione di controllo accessi, disponibile con staffa da pavimento e supporto da tavolo.

     

    Sei curioso? Contattaci per ottenere la promozione:

    +39 331 4007699

    +39 0874 493027

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

     

    Tecnologia termica: prevenzione e protezione da incendi boschivi

    BOSCO IN FIAMME

    Quello degli incendi è un dramma che puntualmente ogni estate si abbatte con intensità e danni sempre maggiori: si tratta di un fenomeno complesso e difficile da contrastare, di fronte al quale è necessario trovare soluzioni concrete, specie in un contesto di cambiamento climatico.

    Il primo passo sarebbe la completa ed effettiva attuazione di leggi che prevedono vincoli molto stringenti per le aree attraversate dal fuoco. Ma non basterebbe.

    Purtroppo gli incendi boschivi stanno interessando anche l'Italia, con giorni e giorni di interventi massicci da parte di operatori antincendio a terra, vigili del fuoco, migliaia di volontari oltre a heli-tanker e numerosi aerei Canadair (alcuni dei quali inviati anche da altre nazioni dell’UE). Gli incendi che per settimane hanno divorato ampie porzioni della Penisola hanno raggiunto estensioni mai osservate prima d’ora: si tratta di eventi con un’intensità superiore ai 10.000 kW/m e una velocità di propagazione oltre i 3 km/h.

    dati wwf incendi globo

    I NUMERI

    Nel 2020 +18,3% di territorio nazionale bruciato tra incendi dolosi e colposi rispetto al 2019. 4.233 i reati accertati (+8,1%), 552 le persone denunciate per incendio doloso e colposo (+25,2%), 18 quelle arrestate (+80%), 79 i sequestri effettuati (-29,5%).  Distrutti complessivamente 62.623 ettari di superficie Ben l’82% della superficie boscata e non boscata data alle fiamme: questi i dati elaborati da Legambiente in un’anticipazione del rapporto Ecomafia 2021.
    4.233 i reati accertati (+8,1%), 552 le persone denunciate per incendio doloso e colposo (+25,2%), 18 quelle arrestate (+80%), 79 i sequestri effettuati (-29,5%). Ben l’82% della superficie bruciata e il 54,7% dei reati.

     

    LA DOMANDA

    È possibile attuare misure a monte di prevenzione attiva per evitare che ciò si ripeta in futuro?

    La risposta riteniamo più opportuna e veritiera è: "sì, grazie alla tecnologia".

     

    sistema di posizionamento

     

    I COSTI DEI "METODI TRADIZIONALI"

    Domare incendi che interessano decine di migliaia di ettari di boschi, significa sostenere costi immediati (squadre di intervento, heli-tanker, Canadair ecc.) e successivi (bonifica delle aree interessate, rimboschimenti futuri, aiuti economici alle aziende devastate dalle fiamme in cui il ciclo produttivo si è interrotto, riacquisto di automezzi funzionali alla produzione ecc.) dell’ordine delle centinaia di milioni di euro se non di alcuni miliardi di euro. Un esempio: un heli-tanker ha un costo di 2000 € all’ora mentre un Canadair 6000 € all’ora. Considerato quanti heli-tanker e quanti Canadair vengono utilizzati, oltre ai mezzi e alle squadre a terra, le cifre spese sono dine di centinaia di milioni di euro. Nella lotta agli incendi boschivi ha sempre prevalso la convinzione che investire risorse nello spegnere le fiamme fosse il più importante, se non l’unico, strumento efficace. Oggi si fa strada nell’opinione pubblica e delle istituzioni la consapevolezza che l’estinzione deve essere necessariamente abbinata a misure di prevenzione.

     

    gallery termica

    LE NOSTRE SOLUZIONI

    I sistemi di posizionamento e le thermal PTZ sono telecamere termiche specifiche per la prevenzione degli incendi boschivi che riescono a rilevare il principio di incendio permettendo di intervenire subito, prima che le fiamme si propaghino. Come tutti gli apparati di categoria queste macchine sono Bi-Spectrum : ovvero integrano a bordo sia un’ottica tradizionale(video) che un'ottica termica. Queste termocamere devono essere installate a monitorare un’area boschiva anche piuttosto vasta (parecchi ettari), in una posizione frontale ed elevata rispetto all’area da monitorare, con capacità di rilevamento (sia di giorno che di notte) a distanze fino a 1,5 km o 3 km o anche superiori.

    Principali Caratteristiche:

    • Tecnologia Deep Leraning ad Intelligenza Artificiale
    • Risoluzione lente termica fino a 640x512 pixel con NETD <40mK
    • Ottiche video con zoom fino a 40x/240mm per consentire una visione ottimale anche a km di distanza
    • Algoritmo rilevazione variazione temperatura con accuratezza ±2°C fino a 3km di distanza
    • Algoritmo rilevazione innesco fiamma 1mt x 1mt fino a 3km di distanza
    • Algoritmo rilevazione colonna di fumo
    • Misurazione Temperatura in 10 Punti, 10 Aree, 10 Linee impostabili
    • Integrazione via protocolli: SDK, ISAPI, HTTP listening su sistemi terza parti
    • Ingressi ed uscite di allarme a bordo
    • Alimentazione 24V (no PoE)

    Gli specifici algoritmi di intelligenza artificiale che rilevano in modo automatizzato una variazione di temperatura di una certa entità nella scena (compatibile cioè con il principio di incendio) rilevano l'evento di allarme in maniera dinamica, quindi anche durante una ronda, in tempo reale, eseguendo poi uno zoom ottico molto spinto sul punto di rilevazione del principio di incendio. A seguito della rilevazione la telecamere può inviare notifiche push, mail, attivare uscite di allarme, comunicando le coordinate esatte del punto in cui sta per svilupparsi l’incendio per un intervento IMMEDIATO E PRECISO sul posto. Un altro algoritmo specifico sulla telecamera rileva le colonne di fumo, cioè, qualora il principio di incendio sia coperto da rocce o da grossi massi e quindi non visibile, la telecamera rileverà il fumo che proviene dal punto in oggetto e farà partire l’allarme come nel caso precedente.

     

     SCARICA LA BROCHURE HikMICRO

     

    Fonti:

    1.Elaborazione Legambiente su dati del Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri (CUFA) e dei Corpi forestali delle regioni a statuto speciale e su dati European Commission Emergency Management.

    2.Dossier a cura di Legambiente e SISEF Agosto 2021

    3. Estratti da Blog "Pandanews" del WWF, sezione emergenze ambiente, del 7 - 10 - 14 Agosto 2021


    Incentivi Ecobonus &amp; Smart Home con Ksenia Security

    ksenia building

    Gentile cliente,
    abbiamo il piacere di pubblicare la dichiarazione di idoneità dei prodotti di Ksenia Security ai fini della realizzazione di pratiche ecobonus e superbonus.
    L'installazione di questi sistemi rientra a pieni titoli nella categoria dei lavori detti "trainati": nello specifico nelle opere di efficientamento energetico per l'ottimizzazione e la riduzione dei livelli di consumo. Tutto questo è possibile grazie alla completezza del catalogo di Ksenia per le soluzioni di smart home e automation, nello specifico grazie ai prodotti:
    • lares 4.0: piattaforma IoT modulare e scalabile per la sicurezza e la domotica
    • domus: sensore multifunzione da incasso per controllo di temperautra, umidità, intensità luminosa e presenza
    • energia: modulo a guida DIN per il controllo dei carichi elettrici, che consente di monitorare la produzione del fotovoltaico e il livello di consumo generale
     componenti smart home ksenia
    SICUREZZA E SUPERBONUS: COME FUNZIONA?

    L’agevolazione fiscale è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica o riducono il rischio sismico.
    Le detrazioni più elevate sono riconosciute per le spese documentate e rimaste a carico del contribuente relative a tipologie di interventi detti “trainanti” fra cui: isolamento termico delle superfici opache mediante involucro degli edifici con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda, sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per climatizzazione e acqua calda sanitaria.
     
    Il Superbonus spetta anche per le tipologie di interventi “trainati” a condizione che siano eseguiti congiuntamente con almeno uno degli interventi trainanti
    precedentemente elencati. Fra i lavori trainati possiamo elencare: impianti di climatizzazione invernale, di riduzione del rischio sismico, impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica e di sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici agevolati.
    ksenia app smart home
    La centrale Ksenia lares 4.0 è l'esempio perfetto di come un'unica piattaforma sia in grado di rispondere ai requisiti necessari per ottenere le detrazioni previste dalle agevolazioni e creare una Smart Home che integra perfettamente domotica e sicurezza in modo funzionale e facile da controllare.
     
     
    clicca il link qui di sotto per ottenere la dichiarazione di conformità:
     

    Sottocategorie

    © 2021 AVS Alarm Video Systems S.r.l. - Tutti I diritti sono riservati